PREMIO NAZIONALE DELLE ARTI - SEZ. MUSICA DA CAMERA E D'INSIEME

Prot. n. 342 del 10.02.2017

Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca
Alta Formazione Artistica, Musicale e Coreutica

CONSERVATORIO STATALE DI MUSICA  “BRUNO MADERNA” di CESENA
ISTITUTO SUPERIORE DI STUDI MUSICALI “GIUSEPPE VERDI” di RAVENNA
ISTITUTO SUPERIORE DI STUDI MUSICALI “GIOVANNI LETTIMI” di RIMINI
 
PREMIO NAZIONALE DELLE ARTI - XII EDIZIONE
SEZIONE "MUSICA DA CAMERA E D’INSIEME"
 
 
REGOLAMENTO
 
Art. 1
Il Premio Nazionale delle Arti è iniziativa voluta dal MIUR per promuovere le creatività che fanno capo alle istituzioni dell’alta formazione artistica, musicale, coreutica in Italia.
In questo contesto, al Conservatorio di Musica "Bruno Maderna" è affidato il compito di organizzare il Concorso, per la sezione Musica da Camera e d’Insieme, in collaborazione con gli ISSMI “G. Lettimi” di Rimini e “G. Verdi” di Ravenna.
 
Art. 2
Il Premio Nazionale delle Arti, nella sezione Musica da Camera e d’Insieme - XII edizione - è riservato a formazioni cameristiche con e senza pianoforte, per archi e/o fiati senza direttore e con organici da due fino a un massimo di otto esecutori.
Il Concorso si articola in due fasi:

PRIMA PROVA: SELEZIONE PRELIMINARE A VIDEO
I candidati dovranno inviare, contestualmente al modulo di iscrizione, un video contenente brani a libera scelta, di differenti autori e di epoche diverse, tratti dal repertorio cameristico e di insieme da concerto, per una durata compresa fra i 10 e 20 minuti.
Sulla base dei video verranno ammesse al massimo 15 formazioni.
I video dovranno essere di ottima qualità, senza editing e montaggio e inviati in formato MOV, MP4, MPEG, FLV.
 
SECONDA PROVA: ESECUZIONE DAL VIVO
La seconda prova, che si svolgerà nei giorni 18, 19 e 20 di settembre 2017 presso la Sala Corelli del Teatro Alighieri di Ravenna, prevede l'esecuzione di un programma della durata massima di 30 minuti, comprendente almeno un brano del '900. E’ consentita la ripetizione dei brani presentati nella prova a video.
Non sono ammesse trascrizioni, fatta eccezione per quelle di mano del compositore stesso.
I brani scelti devono seguire un criterio di equilibrio cameristico fra le parti.
Il repertorio presentato deve essere di profilo concertistico e la difficoltà dei brani presentati sarà uno dei parametri di valutazione.
Le prove di esecuzione saranno pubbliche, la giuria proclamerà il vincitore al termine della giornata del 19 settembre; l’ensemble vincitore terrà un concerto finale nella Sala Corelli il 20 settembre.
Sono ammessi singoli brani tratti da composizioni in più movimenti.
 
Art. 3
Il concorso è riservato agli studenti delle Istituzioni e dei corsi accreditati del sistema AFAM senza limiti di età purché regolarmente iscritti negli anni accademici 2015/2016 e/o 2016/2017.
 
Art. 4
Le Istituzioni selezioneranno preventivamente e segnaleranno i candidati partecipanti alla prima prova. Non si pone limite al numero dei partecipanti per singola Istituzione.
 
Art. 5
Le domande, corredate dei file video, dovranno pervenire entro il 20 luglio 2017 all’indirizzo di posta elettronica eventi@conservatoriomaderna-cesena.it (per informazioni anche tel. 0547 28679)
 
Ogni domanda dovrà contenere:
a) modulo di partecipazione, compilato in ogni voce, come richiesto;
b) curriculum vitae dettagliato del complesso e/o dei singoli componenti;
 
Entro il 10 agosto 2017 verrà pubblicato l’elenco degli ammessi e la data di svolgimento della prova di esecuzione dal vivo.
 
Art. 6
La Giuria, nominata dal Ministero, sarà composta da musicisti di chiara fama fra i quali sarà individuato il Presidente. Il giudizio della Giuria è inappellabile.
Non è ammessa l’assegnazione di premi ex-aequo.
 
Art. 7
Il Conservatorio si riserva di includere il vincitore e/o i finalisti nella propria stagione concertistica e di segnalare gli stessi all'attenzione delle Associazioni concertistiche, Teatri ed Enti di Produzione con cui ha in essere rapporti di collaborazione. Eventuali premi in denaro e/o borse di studio messe a disposizione da Enti, sponsor o privati, saranno tempestivamente comunicati e messi a disposizione della giuria che provvederà ad assegnarli ai concorrenti più meritevoli.
 
Art. 8
Le spese di viaggio e di soggiorno dei partecipanti sono a carico delle Istituzioni di appartenenza.
 
Art. 9
L'iscrizione al concorso sottintende l'accettazione incondizionata del presente Regolamento.
 
Art. 11
Per tutte le altre norme del concorso si fa riferimento a quanto previsto nel bando generale del MIUR.
 
IL DIRETTORE
M° Paolo Chiavacci