IL PIANOFORTE DA BARTOLOMEO CRISTOFORI A JOHN CAGE